Breaking News :

nothing found
30 October 2020

Un ricordo indelebile di un’avventura con gli amici

Istruzioni su come allontanare i bambini dalla tv

Siamo sinceri: i nostri piccoli si annoiano a morte durante l’estate quando restiamo a casa! Noi genitori, solitamente  sfiancati dal caldo e dallo stress accumulato durante l’anno, vorremmo solamente goderci una sdraio a riva al mare con la brezza marina a farci da ventilatore. Ma se le vacanze sono ancora lontane o ahimè sono già terminate, come godere dei preziosi giorni di ferie senza che i nostri figli diventino parte integrante con il televisore facendo capricci ogni tre per due? Il Parco Avventura Veglio vicino a Biella, ha fatto proprio al caso nostro!

Lo abbiamo trovato su internet dopo aver cercato un luogo divertente dove andare con i bambini e siccome dista a pochi chilometri da casa nostra non ci abbiamo pensato due volte; ci siamo messi in contatto con dei nostri amici ancora in città e, immaginando stessero provando un disagio simile al nostro, li abbiamo invitati al Parco Avventura insieme alle loro simpatiche creature.

Ci è andata proprio bene! Infatti, il parco è adatto ai bambini a partire dai 3 anni in su e la piccola Elena ha compiuto da poco 4 anni, mentre il nostro casinista Luca ne ha 7.

Quando siamo arrivati a Veglio in provincia di Biella e siamo entrati nel parco, i nostri piccoli girandosi intorno hanno sgranato gli occhi fra la sorpresa e l’emozione, ma almeno non li hanno sgranati per guardare uno schermo!

Effettivamente c’erano piattaforme sospese, ponti, arrampicate sugli alberi, scale, corde e tanto altro. Penso che per un nano secondo il panico si sia impadronito della mia faccia perché la prima cosa che ho pensato è stato “ma i miei figli devono arrampicarsi a quell’altezza”? Ma Keep Calm and respira profondamente, c’è una soluzione a tutto!

Parco Avventura Veglio

Infatti i percorsi presenti all’interno del parco sono suddivisi per età, ad esempio, se il bambino ha un’età compresa tra i 4 e i 9 anni (come i miei cuccioli) allora praticheranno il Percorso Junior che a sua volta possiede 45 elementi suddivisi per colori a seconda della tipologia. Detta così sembra una cosa molto wow, ma da mamma ansiosa quale sono, mi è quasi preso un coccolone.

Ho ripreso a respirare solo dopo aver ascoltato il Briefing istruttivo da cui ho capito che non avevo motivo di essere spaventata perché in effetti ci sono una serie di misure di sicurezze obbligatorie e precise regole da rispettare, per cui senza equipaggiamento non è consentito nessun percorso.

Con nostra grande sorpresa, i nostri figli si sono immediatamente ambientati e hanno voluto eseguire quasi tutti i percorsi di cui alcuni necessitavano di grande concentrazione, equilibrio, agilità e siamo rimasti a bocca aperta di quanta resistenza avevano in corpo, non lo immaginavamo, sembravano dei piccoli Tarzan! Una delle cose che da mamma ho apprezzato tantissimo è stato il contatto con la natura, il fatto di trovarsi immersi in essa e respirarla, lontano dal caldo cittadino e dalla solita tv.

Le prime due ore sono volate, per fortuna avevamo scelto la tariffa giornaliera dalle 14:00 alle 19:00, i bambini hanno iniziato ad avere fame e abbiamo preso da mangiare alla Bottega del Dahu, posto davvero carinissimo in cui ci siamo rilassati, ma solo per poco perché Elena, Luca e i loro piccoli amici erano già pronti per catapultarsi di nuovo sul percorso.

Che dire, la nostra giornata al Parco Avventura a Veglio è stato un successo! I bambini affrontavano ogni arrampicata con la sfida negli occhi ed esultavano di gioia quando raggiungevano l’obiettivo. Siamo arrivati a fine giornata stanchi ma felici di aver trascorso una giornata divertente e indelebile con gli amici sulle meravigliose alpi biellesi.

Filomena

Read Previous

Una giornata indimenticabile per una famiglia con figli

Read Next

Una romantica passeggiata in coppia tra le Alpi Biellesi

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *